Che cos’è un pegging valutario?

Un peg valutario è la politica governativa di fissare il tasso di cambio della valuta della nazione alla valuta di un altro paese. Ciò si traduce in una politica di cambio stabile tra i due. Un pegging valutario è talvolta indicato come un tasso di cambio fisso o ancorato.

Molti paesi scelgono di ancorare le loro valute al dollaro USA. Questo perché l’USD è la valuta di riserva mondiale e la maggior parte delle transazioni internazionali vengono effettuate in USD.

Un tasso di cambio ancorato può essere importante per i paesi dipendenti dal commercio, così come per coloro che cercano di mantenere basso il valore della propria valuta per mantenere prezzi competitivi, poiché può alterare il valore delle importazioni e delle esportazioni.

Impara a fare trading sul forex

Scopri come prendere posizione sulle coppie di valute, incluso come funziona la leva finanziaria nel forex trading.

Per saperne di più

Esempio di pegging valutario

Un esempio di ancoraggio valutario è quello dello yuan cinese rispetto al dollaro USA. È stato fissato da 8,28 a $ 1 dal 1994 al 2005, dopo di che il governo cinese ha permesso allo yuan di apprezzarsi del 2,1%. Successivamente, è stato relegato a un paniere di altre valute.

La Cina è nota per il suo enorme mercato di esportazione, in particolare per l’elevato volume di prodotti che spedisce negli Stati Uniti. Poiché lo yuan è una valuta relativamente debole, è vantaggioso per il governo cinese agganciare lo yuan al dollaro USA, perché mantiene bassi i costi delle esportazioni. Tuttavia, ciò ha portato gli Stati Uniti ad accusare la Cina di manipolazione valutaria.

Le importazioni più economiche avvantaggiano anche i rivenditori americani che vendono i prodotti. Questo perché riduce i costi di sviluppo e produzione, con un impatto finale sui profitti dell’azienda.

Un altro esempio di peg valutario è l’oro. Nel 20esimo secolo, molti paesi hanno ancorato le loro valute al prezzo dell’oro, perché il metallo è considerato un rifugio sicuro. Tuttavia, questo è insolito in quanto è coinvolta una sola valuta, che è ancorata a una merce.

Ancoraggio valutario vs tasso di cambio fluttuante

Un pegging valutario, o un tasso di cambio fisso, è determinato dal governo o dalla banca centrale di un paese. Fluttuerà solo all’interno di un intervallo predeterminato, a meno che non venga deciso diversamente.

Un tasso di cambio fluttuante si riferisce a una valuta il cui prezzo è determinato da fattori di domanda e offerta rispetto ad altre valute. I tassi di cambio fluttuanti sono spesso considerati più equi ed efficienti dei tassi ancorati.

Pro e contro di un peg valutario

Pro di un peg currency

Uno dei maggiori vantaggi di un peg valutario è che crea una situazione vantaggiosa per tutti tra i paesi che si trovano all’interno del peg valutario. Un paese pagherà meno per beni e produzione, mentre l’altro paese guadagnerà di più. Questo perché il tasso di conversione tra le due valute è più favorevole per entrambe le parti.

Un ancoraggio valutario mantiene basso anche il valore della valuta, sostenendo la crescita economica invitando i paesi con economie più mature a investire. Infine, poiché le valute ancorate riducono la volatilità, riduce il rischio di una crisi valutaria.

Contro di un peg valutario

Il mantenimento di un ancoraggio valutario richiede che una banca centrale monitori l’offerta e la domanda di ciascuna valuta per garantire che non vi siano picchi sorprendenti in nessuna delle due.

Quando il valore effettivo di una valuta non riflette più il prezzo fissato a cui è scambiata, sorgono problemi per le banche centrali, che devono lavorare sodo contro l’acquisto o la vendita eccessivi della loro valuta. Lo farebbero detenendo grandi volumi di valuta estera. E più riserve deve mantenere la banca, più alto è il tasso di inflazione del paese.

Sviluppa la tua conoscenza del trading

Scopri come fare trading con IG Academy, utilizzando la nostra serie di corsi interattivi, webinar e seminari.

Vai a IG Academy

A – B – C – D – E – F – G – H – I – L – M – N – O – P – Q – R – S – T – U – V – W – Y

Vedi tutti i termini commerciali del glossario

Correlati
https://www.ig.com/uk/glossary-trading-terms/currency-options-definition

https://www.ig.com/uk/glossary-trading-terms/currency-options-definition

Definizione di rendimento

Che cos'è un rendimento? Un rendimento è il reddito guadagnato da un investimento, il più delle volte sotto forma di Leggi di più

Definizione di futures su valute

Cosa sono i futures su valute? Un future su valuta è un contratto che dettaglia il prezzo al quale una Leggi di più

Definizione di deprezzamento della valuta

Che cos'è il deprezzamento della valuta? Il deprezzamento della valuta è il declino del valore di una valuta rispetto a Leggi di più

Definizione di day trading

Che cos'è il day trading? Il day trading è una strategia di trading che prevede l'apertura e la chiusura di Leggi di più

Definizione di cristallizzazione

Che cos'è la cristallizzazione? Cristallizzazione significa vendere un bene per realizzare plusvalenze o minusvalenze. Quando un investitore acquista un'attività, qualsiasi Leggi di più