Che cos’è un limite?

Un limit up è l’importo massimo che il prezzo di un future su un indice azionario o su una commodity potrà aumentare in una singola sessione di trading. Un limit up è diverso da un limit down, ma entrambi sono utilizzati per evitare che determinati asset raggiungano livelli di volatilità eccessivamente elevati.

Che cos’è un limite inferiore?

Un limite al ribasso è l’opposto di un limite al rialzo e stabilisce l’importo massimo che il prezzo di un indice azionario o di un contratto future su materie prime potrà diminuire in una singola sessione di negoziazione.

I limiti al ribasso cercano di prevenire le vendite di panico e i crolli del mercato. Questo perché, se sempre più trader iniziano a vendere in preda al panico, il prezzo dell’attività sottostante diminuirà in linea con l’aumento dell’offerta e la diminuzione della domanda sul mercato.

Impara a fare trading sulle materie prime

Scopri come puoi negoziare futures su materie prime con IG.

Per saperne di più

Mercati da negoziare durante un limit up o limit down

I mercati popolari da negoziare durante un limit up o limit down sono gli Exchange Traded Fund (ETF) che tracciano il valore di mercato sottostante. Ad esempio, se il NASDAQ ha raggiunto il limite inferiore, i trader possono ancora ottenere esposizione al mercato sottostante aprendo una posizione corta sull’ETF ProShares UltraPro QQQ.

In alternativa, se un indice ha raggiunto il limite massimo e il trading è stato interrotto a causa di un improvviso aumento di valore, un trader potrebbe voler aprire una posizione lunga su un ETF che segua il valore di quel mercato.

Perché è stato introdotto il limit up/limit down?

Limit up/limit down è stato proposto in risposta alla volatilità del mercato sperimentata il 6 maggio 2010. Ciò è stato particolarmente irregolare per i mercati americani perché il Dow Jones Industrial Average (DJIA) ha perso circa 1000 punti in meno di dieci minuti.

Si stima che oltre 16 miliardi di contratti futures siano stati venduti in una finestra di due minuti e molti titoli abbiano subito forti cali dei loro prezzi. A seguito del crollo, sono stati implementati i limiti limite su/limite giù per evitare che si verifichino vendite simili in futuro.

Sono stati proposti per la prima volta da un certo numero di borse nazionali americane e dalla Financial Industry Regulatory Authority (FCA) nell’aprile 2011. I limiti sono stati infine approvati e introdotti (in un primo momento su base pilota) dalla Securities and Exchanges Commission (SEC) il 31 maggio 2012.

Limitare l’esempio

Per un esempio di limite al ribasso, diamo un’occhiata ai futures su indici azionari statunitensi. Un limite al ribasso verrà attivato quando un future su indice perde il 5% del suo valore. In tal caso, il trading verrà interrotto per 15 minuti per arginare il rischio di una svendita diffusa del mercato.

Molti indici azionari statunitensi hanno limiti al ribasso tra cui Dow Industrials, S&P 500 e NASDAQ. Tutti questi indici hanno raggiunto il limite al ribasso lunedì 9 marzo 2020, che ha visto il Dow scendere del 7,8%, l’S&P del 7,6% e il NASDAQ del 7,3%.

Limita l’esempio

Per un esempio di limite massimo, esamineremo i contratti future su materie prime. Per i futures sul mais, il limite massimo è un movimento di prezzo di $ 0,30 rispetto alla chiusura precedente. Se il prezzo del mais aumenta oltre questo limite, la negoziazione dei future sul mais viene interrotta per il resto della giornata di negoziazione.

Questo serve a fermare il prezzo dei futures sul mais – e di altri contratti futures su materie prime – dall’aumentare drasticamente rispetto al prezzo dell’attività sottostante, che il contratto futures rappresenta.

Limita su/limita i livelli down

Ci sono una serie di bande specifiche in cui il prezzo di un indice azionario può muoversi, preso da un riferimento del prezzo medio nei cinque minuti precedenti. Quando si parla di limit down, se il prezzo supera la banda inferiore, il trading viene sospeso per 15 minuti.

Per il livello 1 – che include azioni quotate S&P 500, titoli NMS e alcuni prodotti quotati in borsa con un prezzo superiore a $ 3 – la banda è fissata a una diminuzione del 5% (o aumento per un limite superiore) dal prezzo corrente tra il ore 9:45 e 15:35.

Tuttavia, tra le 9:30 e le 9:45 e tra le 15:35 e le 16:00, la fascia è fissata a una diminuzione del 10% (o aumento per un limite superiore) rispetto alla media del prezzo nei cinque minuti precedenti. L’elenco completo delle specifiche per l’aumento/riduzione del limite su azioni e altri prodotti negoziati in borsa è disponibile di seguito.

Specifiche delle bande limite su/limite giù down
Intervallo di negoziazione rialzista accettabile (9:45-15:35) Intervallo di trading rialzista accettabile (9:30-9:45 e 15:45-16:00) Prezzo del titolo, quotazione 5% 10% Titoli Tier 1 National Market System (NMS): titoli quotati S&P 500 e Russell 1000, alcuni prodotti negoziati in borsa; prezzo superiore a $ 3,00 10% 20% Titoli NMS Tier 2: altri titoli con prezzo superiore a $ 3,00 20% 40% Altri titoli con prezzo superiore o uguale a $ 0,75 e inferiore a $ 3,00 Minore del 75% o 0,15 $ Minore del 150% (solo limite superiore) o $ 0,30 Altri titoli con un prezzo inferiore a $ 0,75 .tb_button {padding:1px;cursor:pointer;border-right: 1px solido #8b8b8b;border-left: 1px solido #FFF;border-bottom: 1px solido #fff;}.tb_button. hover {borer:2px dall’inizio #def; background-color: #f8f8f8 !important;}.ws_toolbar {z-index:100000} .ws_toolbar .ws_tb_btn {cursor:pointer;border:1px solid #555;padding:3px} .tb_highlight{background-color:yellow} .tb_hide {visibility:hidden} .ws_toolbar img {padding:2px;margin:0px}

Sviluppa la tua conoscenza del trading

Scopri come fare trading con IG Academy, utilizzando la nostra serie di corsi interattivi, webinar e seminari.

Vai a IG Academy

A – B – C – D – E – F – G – H – I – L – M – N – O – P – Q – R – S – T – U – V – W – Y

Vedi tutti i termini commerciali del glossario

Correlati
https://www.ig.com/uk/glossary-trading-terms/currency-options-definition

https://www.ig.com/uk/glossary-trading-terms/currency-options-definition

Definizione di rendimento

Che cos'è un rendimento? Un rendimento è il reddito guadagnato da un investimento, il più delle volte sotto forma di Leggi di più

Definizione di futures su valute

Cosa sono i futures su valute? Un future su valuta è un contratto che dettaglia il prezzo al quale una Leggi di più

Definizione di deprezzamento della valuta

Che cos'è il deprezzamento della valuta? Il deprezzamento della valuta è il declino del valore di una valuta rispetto a Leggi di più

Definizione di day trading

Che cos'è il day trading? Il day trading è una strategia di trading che prevede l'apertura e la chiusura di Leggi di più

Definizione di cristallizzazione

Che cos'è la cristallizzazione? Cristallizzazione significa vendere un bene per realizzare plusvalenze o minusvalenze. Quando un investitore acquista un'attività, qualsiasi Leggi di più