Key To Markets Opinioni

Klimex Capital Markets

Key To Markets Opinioni:


Key to Markets è una società di brokeraggio fondata nel 2010 e che ormai da tempo si sta distinguendo come uno dei migliori broker presenti sul mercato.

Nome Broker​Key to Markets
Tipo BrokerECN
Opera dal2011
RegolamentazioneCIMA
Sede PrincipaleSydney
IndirizzoLevel 1, 309 George Street, Sydney NSW 2000
Altri UfficiCayman Islands
Valuta conti€/£/$
Lotto minimo0.01
Leva massima sul Forex500:01:00
SpreadVariabile
Orario piattaformaGMT+3
💰💰💰💰💰5/5CostiTipo ContoDeposito Min
💰💰💰💰💰5/5ForexSTANDARD100 EUR/AUD/USD
💰💰💰💰4/5IndiciRAW
💰💰💰💰4/5Commodities
💰💰💰💰💰5/5Stocks
💰💰💰💰4/5Supporto Clienti
💰💰💰💰💰5/5Esecuzione Ordini

Si tratta ovviamente di un broker ECN, quindi privo delle interferenze di un dealing desk, che ha la sede principale a Londra e in possesso della severa licenza FCA.

Non paghi della ottima nomea di questo broker abbiamo svolto le nostre personali ricerche e abbiamo potuto riscontrare come si tratti effettivamente di una società seria e con valutazioni estremamente positive da parte dei propri clienti.

Key to Markets opera su scala globale accettando clienti da tutto il mondo, ivi compresi clienti italiani, che vogliano operare senza le limitanti restrizioni imposte da ESMA.

A tal proposito, sssendo stati tra i primi a porsi la questione ESMA, hanno creato altre due società, una con sede in Nuova Zelanda e la seconda negli Emirati Arabi Uniti, in modo da poter continuare ad offrire alla propria clientela i medesimi servizi e soprattutto la medesima leva.

La massima leva offerta è pari a 500:1 ed è significativamente più alta rispetto alla leva 200:1 offerta da molti broker.

Va ovviamente ricordato che il fatto di poter disporre di una leva alta non esclude la possibilità di sceglierne una inferiore. Proprio per tale ragione viene offerto di operare anche con una leva 50:1.

Oltre a questo, va sottolineato come Key to Markets abba un’ampia disponibilità di strumenti finanziari da poter tradare in ambiente ECN, data la presenza di 40 coppie di valute tra le valute maggiori, minori e quelle esotiche. È presente inoltre una vasta scelta di contratti per differenza, c.d. CFD, su prodotti quali gli indici azionari, le materie prime o commodities e le azioni (volendo essere pignoli la quantità di azioni potrebbe anche essere maggiore rispetto a quelle attualmente presenti).

Il range di prodotti disponibili rende quindi Key to Markets adatto anche ai trader più esperti, per non menzionare poi l’esecuzione sempre precisa degli ordini data l’assenza di requites e la rarissima presenza dello slippage (trattasi comunque di uno slippage piccolissimo rispetto ad altri broker e a volte presente in condizioni di scarsa liquidità).

Piattaforme di trading di Key to Markets

Key to Markets permette di far trading sulla famosa e già plurimenzionata Metatrader 4 (MT4).

La piattaforma è sicuramente la più popolare a livello mondiale perchè riesce a coniugare completezza e facilità, riuscendo a soddisfare sia i trader più esperti che i neofiti.

Metatrader 4 permette di implementare qualsiasi tipo di strategia. La piattaforma consente infatti di eseguire non solo ordini istantanei ma ha anche 4 tipi di ordini pendenti, il trailing stop e la a possibilità di fare trading direttamente dal grafico.

Di cruciale importanza sono anche le funzioni di analisi che la piattaforma offre, dato che consente di esaminare le quotazioni attraverso l’uso di ben 9 differenti timeframe e mette a disposizione letteralmente decine di indicatori e oscillatori.

Qualora non fosse sufficiente, il codice opensource permette la creazione di propri indicatori/oscillatori, consentendo quindi un approccio al trading davvero su misura.

Immagino che adesso alcuni di voi stiano pensando di non avere poi molto tempo da dedicare al trading.

A tal proposito il marketplace collegato alla piattaforma permette di selezionare provider da cui ricevere segnali di trading sia gratis che a pagamento, oltre a mettere a disposizione letteralmente centinaia di expert advisor per il trading automatico

Con Key to Markets abbiamo anche la possibilità di fare trading tramite dispositivi mobili Android e IOS.

Questo ci permetterà di fare trading proprio come se fossimo alla nostra scrivania data la presenza di indicatori e oscillatori e di molte delle funzioni disponibili per la versione desktop.

Molte volte l’entrata perfetta è questione di attimi e grazie alla piattaforma mobile questo non sarà più un problema

PAMM e Social Trading su Key to Markets

PAMM è l’acronimo di Percent Allocation Asset Management Module e non è che un conto gestito da un money manager, ossia un trader professionale, a cui un investitore si affida o per mancanza di tempo o semplicemente delle conoscenze e abilità necessarie per essere profittevole.

Chi garantisce la sicurezza e la trasparenza di tutto il processo è il broker, il quale per prima cosa si occupa ovviamente di verificare che il money manager abbia una comprovata esperienza.

La trasparenza è garantita dal fatto che le performance, lo stile di trading e l’attitudine al rischio dei diversi money manager sono pubblicamente disponibili sul sito, permettendoci di scegliere nel migliore dei modi.

Come funziona quindi un conto PAMM?

Il money manager attraverso il master account piazzerà gli ordini sui c.d. sub account ad esso collegati, tra cui il nostro.

Con questo sistema tutti i sub account riceveranno la stessa percentuale di profitto, indipendentemente dalla somma di danaro versata.

La cosa positiva di un conto PAMM è che l’investitore può in ogni momento visualizzare i profitti insieme alle operazioni effettuate. Non essendo previsto un periodo di permanzenza obbligatoria, l’investitore insoddisfatto del proprio money manager avrà in ogni momento la possibilità di revocarne i poteri e sceglierne uno diverso, oppure decidere di far trading personalmente.

Per quanto riguarda il social trading Key to Markets è partner di Myfxbook che è ormai da molto tempo uno dei siti più importanti in questo settore.

Myfxbook  è uno strumento a metà strada tra un social network, un sistema per copiare dei trader e un modo per analizzare e controllare i conti di trading.

Qualora si sia interessati a quest’opzione basta creare un account su Myfxbook e quindi collegare il proprio conto su Key to Markets direttamente dal loro sito web.

Nel caso vi fossero delle incertezze sul proedimento, il nostro consiglio è ovviamente quello di contattare il servizio clienti di Key to Markets che saprà adeguatamente assistervi e darvi comunque maggiori informazioni al riguardo.

Conti di trading di Key to Markets

Con Key to Markets sono disponibili le seguenti tipologie di conto:

  • MT4 Standard

Deposito minimo di 100 EUR/USD;

Spread interbancari a partire da 0 pip + 1 pip di spread fisso (che rappresenta de facto  una commissione);

Commissioni assenti almeno in senso stretto;

Leva massima pari a 500:1;

Posizione minima pari a 0,01 (1 micro lotto).

  • MT4 Pro

Deposito minimo di 100 EUR/USD;

Spread interbancari a partire da 0,1 pip;

Commissioni totali per lotto pari a 6 EUR/8 USD

Leva massima pari a 500:1;

Posizione minima pari a 0,01 (1 micro lotto)

Metodi di Deposito e Prelievo

  • Bonifico bancario
  • Carta di debito/credito
  • Neteller
  • Skrill

Customer Support

Key to Markets offre ha customer support in numerose lingue diverse incluso l’italiano e va sottolineato che è una rarità per chi voglia operare al di fuori dei limiti posti dell’ESMA.

Il supporto è contattabile telefonicamente chiamando il numero inglese +44 20 3384 6738 dalle 9 alle 18 ora locale e al di fuori di queste ore contattando il numero neozelandese +64 9955 1907.

L’altra opzione è quella di inviare un’email all’indirizzo info@keytomarkets.com e l’aspetto positivo è la grande rapidità nelle risposte.

Agli occhi di un attento osservatore salta all’occhio la mancanza di una live chat, che però non inficia l’eccellente supporto che qyesto broker offre alla propria clientela.

Nel complesso il giudizio sul supporto clienti è estremamente positivo e le cinque stelle si giustificano sia per questo che per il fatto di offrirlo anche in lingua italiana.

Giudizio conclusivo riguardo Key to Markets

Key to Markets è un broker affidabilissimo, innovativo, concreto, che ha come scopo di mettere i suoi clienti al primo posto e renderli protagonisti in toto.

Oltre ad avere il vantaggio di un supporto clienti anche in italiano, cosa non da poco, quando serve, il broker offre la possibilità di godere direttamente dei propri profitti in maniera semplice ed immediata con un conto dedicato. Ci troviamo davanti ad un broker tutto sommato meno economico di altri ma che certamente non fa economia sui servizi erogati. Completano il tutto l’offerta leva non ESMA e il sistema di piazzamento ordini di tipo ECN, in modo da evitare del tutto ogni tipo di potenziale conflitto di interessi col cliente.

Se vogliamo un broker attento ai nostri bisogni Key to Markets è esattamente ciò di cui abbiamo bisogno

Correlati
TradeView
Tradeview

Recensione di TradeView Tradeview è una società di brokeraggio fondata nel 2004 che offre un’esperienza di trading eccellente per chiunque Leggi di più

Klimex Capital Markets
klimex capital markets

Recensione di Klimex Capital Markets Klimex Capital Markets è una società di brokeraggio fondata in Australia nel 2015 ed è Leggi di più

FP MARKETS
fp markets

Recensione di FP Markets FP Markets è un broker australiano che opera dal 2005 ed è in possesso di licenza Leggi di più

BlackBull Markets
blackbull

Recensione di BlackBull Markets BlackBull Markets è il marchio con cui opera una società di brokeraggio chiamata Black Bull Group Leggi di più